Sui generi: identità e stereotipi in evoluzione?

CIRSDe
13-07-2018
Organizzazione inclusiva

Per le lavoratrici over50 è più alta la percezione di discriminazione di genere o di età?

La risposta all'interno del volume "Sui generi: identità e stereotipi in evoluzione" edito da CIRSDe – Centro Interdisciplinare di Ricerche e Studi delle Donne e di Genere, che tratta di un interessante studio rivolto ad analizzare l'effetto congiunto della discriminazione di genere e di età sul benessere individuale delle donne lavoratrici over50 in Italia.

Questo è particolarmente importante nel nostro Paese, dove la riforma pensionistica prevista dalla legge Fornero ha avuto un impatto di genere molto forte: le donne lavoratrici tra i 55 e i 64 anni sono aumentate dal 2010 ad oggi del 50% (ISTAT, 2017). Un fenomeno rilevante quindi da analizzare per poter intervenire a favore di questo segmento crescente della nostra popolazione.

Le analisi condotte su un campione rappresentativo delle lavoratrici over50, dimostrano che in generale la percezione di discriminazione per il genere risulta inferiore rispetto a quella per l’età. Questo fenomeno è particolarmente forte per le impiegate e i quadri.

 

Associarsi
Entra in un network di oltre 180 aziende, accedi a esclusivi percorsi di formazione e scambia best practice con le altre imprese associate.
scopri di più
ENG