Small Matters: global evidence on the contribution to employment by the self-employed, micro-enterprises and SMEs

ILO
10-10-2019
Innovazione sociale

Il report dell'ILO (International Labour Organization) intitolato  Small Matters: global evidence on the contribution to employment by the self-employed, micro-enterprises and SMEs esamina i dati raccolti su base mondiale che provano il valore del contributo delle imprese di piccole dimensioni e dei lavoratori autonomi nel totale dell'occupazione mondiale.

Uno delle principali elementi emersi dall'analisi è che globalmente i lavoratori autonomi e le micro-piccole imprese (d'ora in avanti indicate come "piccole unità economiche") rappresentano la quota maggiore dell'occupazione mondiale. Le piccole unità economiche rappresentano il 70% del totale dell'occupazione dei paesi inclusi in questo studio (i dati presentati in questa ricerca sono basati su database sulle famiglie e sulla forza lavoro raccolti a livello nazionale in 99 paesi del mondo, eccetto il Nord America).

Fino a poco tempo fa non era disponibile un set di dati e di informazioni utili a generare una visione complessiva sulle micro, piccole e medie imprese. Questo report rappresenta il primo contributo per la comprensione dell'occupazione per questo tipo di imprese considerando le prospettive di più paesi nel mondo, soprattutto quelli in via di sviluppo. In passato la mancanza di dati concreti sul lavoro autonomo e sulle micro-imprese aveva reso molto difficile la costruzione e la comprensione di stime, utili per la comparazione tra le varie quote di occupazione dei diversi tipi di unità economiche.

Lo studio dell'ILO fornisce un'analisi aggiornata e realistica del contributo del lavoro autonomo e delle micro e piccole imprese, sia nell'economia formale che in quella informale, attraverso il globo. Le informazioni presentate in questo report si basano su dati sulle famiglie, sul lavoro e su altre survey statistiche raccolte in 99 paesi nel mondo tra il 2009 e il 2018.

Il contributo individuato nelle piccole unità economiche per l'occupazione nel mondo è significativa, ma rimangono ancora diverse sfide da dover superare come il diffuso malessere del lavoro informale (soprattutto nei paesi in via di sviluppo), gender gap e temi legati alla produttività e alla qualità dei lavori offerti nelle imprese più piccole.

Infine, una corretta comprensione del contributo all'occupazione realizzato dalle piccole unità economiche possono guidare anche l'avanzamento dello stato su almeno quattro SDGs (Sustainable Development Goals) dell'ONU: 1, “Sconfiggere la povertà”; 5, "Parità di genere"; 8, “Lavoro dignitoso e crescita economica”; 10, “Ridurre le disuguaglianze”.

Associarsi
Entra in un network di oltre 200 aziende, accedi a esclusivi percorsi di formazione e scambia best practice con le altre imprese associate.
scopri di più
ENG