The Credit Suisse Gender 3000 in 2021: Broadening the diversity discussion

Credit Suisse Research Institute
28-09-2021

Il nuovo report di Credit Suisse, "The Credit Suisse Gender 3000 in 2021: Broadening the diversity discussion", è l'ultimo della serie di studi del Credit Suisse Research Institute che si focalizza sulla diversità di genere nel settore privato, tenendo traccia delle tendenze di sviluppo della diversità sia nei consigli di amministrazione che nelle posizioni di senior leadership e, soprattutto, la loro rilevanza per le prestazioni economiche e finanziarie delle aziende. Lo studio ha coinvolto 33.000 manager di oltre 3.000 società, presenti in 46 paesi nel mondo.

L'attenzione alla diversità di genere si sta intensificando. Con gli investimenti ambientali, sociali e di governo societario (ESG) che si radicano specificamente all'interno del processo di investimento tradizionale, la diversità assume un significato sia per la componente “S” che per la componente “G”. Se le iniziali "ESG" sono importanti, lo sono anche quelle degli Obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) delle Nazioni Unite, che articolano l'importanza della diversità di genere e delle pari opportunità nel mondo aziendale, riflettendosi implicitamente anche nella parità di retribuzione.

In questo contesto, gli investitori e gli organismi del settore allo stesso modo sono diventati più espliciti sulla diversità di genere, sia nei requisiti di informativa che nelle aspettative unilaterali dichiarate, ponendo così un importante sbarramento e fissando, da parte delle istituzioni, l'applicazione di sanzioni a quelle società che non soddisfano quelle specifiche aspettative.

La maggior parte dei lavori pubblicati sulla diversità di genere tra le aziende, nonché sull'attenzione alla regolamentazione e agli azionisti, è stata in genere a livello di consiglio di amministrazione. È qui che sono state stabilite quote o obiettivi ambiziosi in tutti i paesi. Eppure è altrettanto importante realizzare analisi su un adeguato equilibrio nelle funzioni chiave della leadership a livello di senior management, in quanto la diversità di genere è rappresentata anche tra coloro che prendono le decisioni esecutive e quotidiane e quindi guidano le prestazioni finanziarie.

Come minimo, ciò fornisce un quadro più olistico della diversità di genere tra le società che un focus sulla sola rappresentanza del consiglio potrebbe non fornire. La rappresentanza delle donne nel senior management dovrebbe essere una metrica chiave dal punto di vista di un azionista quando si analizza la rilevanza della diversità per la performance finanziaria e del prezzo delle azioni di un'organizzazione del settore privato.

ENG