Partecipa alla ricerca sullo stato della paternità in Italia

Team Comunicazione
11-05-2020

La riflessione sulle responsabilità genitoriali condivise e sulla conciliazione vita privata - lavoro si è accelerata in queste ultime settimane, con le scuole chiuse e i servizi al minimo. Molte aziende e molte famiglie hanno dovuto riorganizzarsi in fretta, mentre le Istituzioni stanno definendo quali misure adottare a sostegno delle famiglie e come modificare il congedo parentale. Ma i padri di oggi sono pronti a condividere il congedo per accudire i figli nei primi mesi di vita?

 

Partecipa alla ricerca sullo stato della paternità in Italia

Proprio per poter avere un dialogo costruttivo con le Istituzioni, Promundo e Life Based Value promuovono in Italia il report sullo stato della paternità. Una valutazione che riguarda i padri, ma non solo: il rapporto infatti si rivolge anche alle madri e a tutti i cittadini, perché la condizione della paternità è uno dei segnali dello stato di salute di una società. Un’occasione unica per far sentire quello che pensi di un tema che, in un modo o in un altro, ci tocca tutti.

 

CLICCA QUI e rispondi a 15 domande. Possono partecipare tutti: uomini, donne, genitori e non.

 

 
Una volta conclusa la ricerca, i dati italiani contribuiranno a completare l’analisi globale State of the World’s Father - che da cinque anni misura lo stato della paternità nei principali Paesi del mondo - con un focus specifico sul nostro Paese, contribuendo a una trasformazione della paternità più partecipata e con carichi di responsabilità più equi.
 

Uno sguardo ai primi dati emersi

I dati che emergono dalle prime compilazioni fotografano la volontà degli uomini di esercitare il proprio diritto alla paternità non soltanto in momenti di crisi come questo. Il 75% degli uomini è fortemente d’accordo sul fatto che loro debbano esserne molto coinvolti nella cura fisica dei propri figli e l’86% è pronto ad assolvere i compiti legati alla cura emotiva.

 

Diffondi il link per partecipare a questo breve sondaggio, sono solo 15 domande a livello personale, bastano 5 minuti! 

Per maggiori informazioni scrivi a ricerca@valored.it

 

Unisciti a noi nel promuovere la ricerca e dacci la tua opinione sullo stato della paternità in Italia:

 

 

Associarsi
Entra in un network di oltre 200 aziende, accedi a esclusivi percorsi di formazione e scambia best practice con le altre imprese associate.
scopri di più
ENG