Paola Mascaro, Chair del G20 EMPOWER: accelerare verso la parità di genere nei ruoli di leadership

Team Comunicazione
23-02-2021

Nei Paesi del G20 solo un terzo delle posizioni manageriali sono occupate da donne. Promuovere la partecipazione delle donne e la parità di genere nei ruoli di leadership nel settore privato è una sfida urgente per tutti i Paesi. È su questa base che, sotto la Presidenza Italiana, i rappresentanti dei paesi membri del G20 si sono riuniti il 23 febbraio nella plenaria del G20 EMPOWER, il tavolo che riunisce i leader del settore privato e le controparti governative per sostenere e promuovere l'avanzamento femminile nelle posizioni apicali. A condurre i lavori la Chair Paola Mascaro, Presidente di Valore D.

L’evento online ha riunito oltre 60 rappresentanti dai paesi del G20 che hanno discusso con grande spirito di collaborazione delle misure da adottare per accelerare il processo di empowerment femminile nel mondo. A conclusione dell'incontro, nei ringraziamenti finali, Paola Mascaro ha insistito sull'importanza del team work per raggiungere gli obiettivi ambiziosi che si è posto il tavolo di lavoro, la sfida sarà trovare un terreno e una risposta comune tra differenti culture e società.

 

 

A che punto siamo con l'empowerment femminile nel mondo?

I dati degli studi condotti dal G20 EMPOWER in collaborazione con l'Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO) e l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) parlano chiaro: nessuno dei paesi membri del G20 ha ancora raggiunto l’obiettivo della parità di genere in posizioni manageriali fissato dall’ONU nell’Agenda 2030. E i progressi sono molto lenti:

  • dal 2010 la quota media di donne in posizioni manageriali ha oscillato intorno al 31% crescendo solo del 3,3% in dieci anni, sino a raggiungere il valore più alto del 32,4%
  • nel 2019 nei paesi del G20 la percentuale media di donne nei consigli di amministrazione delle aziende è cresciuta dal 15% del 2016 al 18% del 2019
  • nel 2019 il gender gap nella fascia di età 15+ nei paesi del G20 è ancorato al 26%.

 

Le aree strategiche e la rete di “Advocates”

La Presidenza italiana del G20 EMPOWER, condotta da Paola Mascaro col supporto del Dipartimento per le pari opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, e con il sostegno di tutti i suoi Membri, ha avviato il suo piano di lavoro. Per promuovere l’empowerment femminile nelle tre aree strategiche dell’agenda del G20 per il 2021, Persone, Pianeta e Prosperità, il G20 EMPOWER si focalizza sulle seguenti aree di lavoro:

1. KPI e misurazione: fissare obiettivi concreti e misurare i progressi per promuovere la leadership femminile

2. Politiche di assunzione: rimuovere le barriere che limitano l'avanzamento professionale delle donne accelerando su inclusione, diversità ed equità

3. La leadership del futuro: affrontare le lacune nella disponibilità, adozione e attuazione di programmi che promuovono le competenze e le qualifiche necessarie affinché le donne affrontino e guidino le sfide tecnologiche e di sostenibilità del futuro

L’Alleanza ha anche lo scopo di costruire in ogni paese del G20 una rete di “Advocates”, Amministratori Delegati di aziende del settore privato e fondazioni impegnate a promuovere l’avanzamento delle donne che possano supportare il lavoro e gli obiettivi del G20 EMPOWER e condividere tra loro le sfide e le soluzioni identificate tramite questa Alleanza per facilitare il progresso delle donne come leader aziendali.

 

“Nel 2021 entra nel suo secondo anno di attività l’iniziativa EMPOWER, voluta dai Leader del G20 e guidata per l’Italia da Paola Mascaro, Presidente di Valore D, in rappresentanza del settore privato e con l’obiettivo di favorire l’avanzamento delle donne in posizioni di leadership nel mondo delle imprese. Si tratta di un lavoro importante per la Presidenza italiana del G20, sia perché farà leva sull’utilizzo di apposti indicatori chiave, importante per comprendere la realtà delle diseguaglianze e quindi combatterle, e sia per l’approccio volto all’identificazione di quelle condizioni che consentono il sostegno continuo del talento femminile, dalla lotta agli stereotipi alle infrastrutture sociali, educative e di cura, all’armonizzazione dei tempi di vita-lavoro”

dichiara Elena Bonetti, Ministra per le Pari opportunità e la famiglia.

“Sono orgogliosa di presiedere un tavolo così prestigioso in cui confluiscono le expertise di tutti i Paesi G20. Il nostro lavoro è orientato a identificare soluzioni che portino ad un avanzamento delle donne in posizioni di leadership e ci impegneremo affinché le nostre proposte si traducano in azioni concrete per accelerare la transizione verso una maggiore inclusione e valorizzazione dei talenti femminili nel mondo”

commenta Paola Mascaro Presidente Valore D e Chair G20 EMPOWER.

Informazioni su G20 EMPOWER

L’ Alleanza del G20 per l’Empowerment e la Promozione della Rappresentanza delle Donne nell’Economia (G20 EMPOWER) mira ad accelerare la leadership e l’empowerment delle donne nel settore privato grazie alla sua alleanza unica tra leader del privato e rappresentanti dei Governi nei Paesi del G20. Lanciato in occasione del Vertice G20 del 2019 in Giappone, ad oggi comprende 27 membri fra Paesi appartenenti al G20 e Paesi ospiti.L’Alleanza ha anche lo scopo di costruire in ogni paese del G20 una rete di “Advocates”, amministratori delegati di aziende del settore privato e fondazioni impegnate a promuovere l’avanzamento delle donne che possano supportare il lavoro e gli obiettivi del G20 EMPOWER e condividere tra loro le sfide e le soluzioni identificate tramite questa Alleanza per facilitare il progresso delle donne come leader aziendali.

ENG