Donne libere dalle molestie nei luoghi di lavoro

Team Comunicazione
25-11-2020

Si stima che siano 8 milioni 816mila (il 43,6%) le donne fra i 14 e i 65 anni che nel corso della vita hanno subito qualche forma di molestia sessuale, che si verifica non soltanto nella sfera privata, ma anche sul lavoro (dati Istat 2018). Il tema delle molestie sessuali nei luoghi di lavoro rimane ancora poco dibattuto, ma queste sono assai più diffuse di quanto si possa immaginare, e ne sono coinvolte principalmente le donne, vittime nel 97% dei casi. A richiamare l’attenzione su questo fenomeno è l'occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, il 25 novembre.

 

I dati di un fenomeno sommerso

Nonostante la numerosità della casistica, non c’è equivalente riscontro all’interno delle aziende della presenza del fenomeno. Ciò avviene perché chi subisce molestie sul luogo di lavoro preferisce non parlarne: il 99% dei ricatti sessuali non viene segnalato alle forze dell’ordine, nell’81,7% dei casi la vittima non ne ha parlato con nessuno nel luogo di lavoro, e solo il 18,3% ha raccontato la sua esperienza (dati Istat 2018). Le molestie verbali sono la forma più diffusa (24% delle donne) mentre le molestie con contatto fisico sono state subite nel corso della propria vita dal 15,9% delle donne.

 

Le conseguenze di questi comportamenti sono molto consistenti: le molestie provocano impatti negativi sulla capacità lavorativa delle vittime, con la comparsa di disturbi da stress post traumatico, andando a incidere sulla produttività e sull’efficacia delle risorse, sull’assenteismo e sul turn-over del personale. Anche la società nel suo complesso subisce un danno nel momento in cui l’economia del Paese perde produttività e output da parte delle donne, producendo un calo del PIL.

 

L'impatto delle molestie per le aziende

Il 79% dei dirigenti  a livello europeo sono consapevoli di questo problema e fortemente preoccupati per il livello di stress osservato nei luoghi di lavoro. Ciononostante, meno del 30 % delle organizzazioni in Europa dispone di  procedure per la gestione dello stress, delle molestie e delle violenze da parte di terzi sul luogo di lavoro (fonte ESENER, EU OSHA). Ma quali sono, in dettaglio, i rischi per le aziende?
La dimensione del rischio per l’azienda è legata ai costi che può trovarsi a dover affrontare a seguito della presenza di casi di molestie sessuali all’interno della propria organizzazione, che siano o meno dichiarati. Quando parliamo di costi legati alle molestie sessuali nei luoghi di lavoro ci riferiamo a oneri che sorgono riguardanti 3 aree specifiche:

  • Costi legali, per gestire cause e richieste di risarcimento danni conseguenti a casi di molestia
  • Costi del personale, per ovviare alle conseguenze che le molestie determinano (assenteismo, turnover, bassa produttività, tutti i fenomeni legati allo stress psico-fisico della vittima di molestie)
  • Costi reputazionali, legati alla perdita di attrattività sul mercato e al tentativo di recupero della credibilità del management verso gli stakeholder, o del brand verso i propri target.

 

 

Crediamo che un approccio preventivo, credibile e sistematico alla gestione di questi rischi è  sicuramente la strada più efficace per ridurre o azzerare l’impatto che le molestie nei luoghi di lavoro possono generare.
Se da una parte è chiaro che servirà del tempo affinché formazione specifica, policy o codici di condotta imposti sui luoghi di lavoro scardinino i comportamenti che sfociano in molestie, è importante avviare percorsi e buone pratiche per iniziare a mettere fine a tali episodi nei luoghi di lavoro. Gli elementi culturali alla radice della violenza di genere possono e devono essere opportunamente gestiti, condivisi e razionalizzati in competenze e comportamenti da insegnare/apprendere, ad esempio agendo sugli stereotipi di genere.

 

Come affrontare il tema delle molestie sessuali nei luoghi di lavoro in modo rispettoso e al tempo stesso efficace?  Valore D e Parks - Liberi e Uguali hanno realizzato un documento per supportare le aziende ad intraprendere un percorso di consapevolezza e prevenzione, con spunti utili e pratici, "Le molestie sessuali nei luoghi di lavoro: consapevolezza e prevenzione".

 

Leggi qui l'anteprima della Policy
Associarsi
Entra in un network di oltre 200 aziende, accedi a esclusivi percorsi di formazione e scambia best practice con le altre imprese associate.
scopri di più
ENG