Il tema della diversità è strategico per le aziende, dal Dive In 2018

Team Comunicazione
28-09-2018

Axa-XL, Chubb, CNA Hardy, Generali Italia, Lloyd’s, Marsh, Willis Towers Watson, XL Catlin e Oliver James Associatessono stati i grandi protagonisti, nonché i promotori in Italia, dell’edizione 2018 del Dive in.

Il festival, dedicato alla diversità e all’inclusione nel settore assicurativo, si è svolto il 26 e il 27 settembre a Milano. I partecipanti si sono confrontati sui progressi in ambito Diversity & Inclusion, evidenziando casi di best practice e scambiandosi idee per la realizzazione di cambiamenti in positivo.

Slogan dell'evento è stato: accogliere la diversità non è più un'opzione per un settore che è sottoposto a rilevanti cambiamenti globali. Il tema della Diversity & Inclusion è ormai strategico per le compagnie, tanto che nel 2015 Lloyd’s ha lanciato il Dive in (che per il secondo anno consecutivo ha coinvolto anche l’Italia) con l'obiettivo di diffondere una cultura dell'inclusione in un settore tradizionalmente conservatore.

“Dapprima era solo un’iniziativa targata Lloyd’s, con piccoli eventi che si svolgevano davanti alla sede di Londra” ha ricordato Vittorio Scala, country manager per l’Italia dei Lloyd’s. Oggi il Dive in coinvolge 27 paesi, 50 città e 120 eventi.

Anche Barbara Falcomer, direttore generale di Valore D, ha ricordato che investire in diversità e inclusione porta risultati nel medio e lungo periodo e che è questa la leva per la produttività. Lo ha evidenziato con uno studio di The Boston Consulting Group, secondo cui i leadership team caratterizzati da una maggiore diversità rispetto alla media producono il 19% in più di ricavi rispetto ai team meno diversi.

Per leggere l'articolo sull'evento > CLICCA QUI

Associarsi
Entra in un network di oltre 180 aziende, accedi a esclusivi percorsi di formazione e scambia best practice con le altre imprese associate.
scopri di più
ENG