Gender pay gap: P&G si fa sentire con lo spot “I’d Rather Get Paid”

Team Comunicazione
21-11-2018
P&G riporta l'attenzione sul gender pay gap con lo spot "I'd Rather Get Paid" di Secret. Il nuovo spot, sotto forma di musical, sostiene la battaglia per la parità di retribuzione tra donne e uomini. La campagna "I'd Rather Get Paid" è interpretata da celebrity che si sono impegnate sul tema - tra cui l'attrice e attivista Sophia Bush, l'attrice Samira Wiley, nonché la giornalista, attivista e gastronoma Catt Sadler - e prevede la collaborazione con il sito LadiesGetPaid.com che promuove strategie per condurre la negoziazione del proprio stipendio.

A ritmo di musica, lo spot evidenzia una realtà molto seria: nonostante i progressi nella disuguaglianza di genere, le donne continuano ad essere sottopagate.

 

Ecco lo spot:

 

Sara Saunders, manager del brand Secret, ha commentato:

"Mentre i prodotti di Secret sono progettati per proteggere le donne dal sudore, crediamo che ci siano alcune cose che le donne non dovrebbero dover sudare, come essere pagate per quello che valgono".

Valore D promuove la campagna per la parità salariale. Il gender pay gap, ossia il differenziale retributivo di genere, è una realtà che resiste al tempo, assottigliandosi molto più lentamente di tutti gli altri divari tra uomini e donne.  In Italia il pay gap nel settore privato è del 17,9%. Per ogni euro guadagnato da un uomo, una donna guadagna 82 centesimi. Il pay gap inizia da giovani e non si assorbe nell'arco della vita di una donna.

 

Approfondisci la nostra campagna e segui l'hashtag #nopaygap

 

Leggi qui

 

Associarsi
Entra in un network di oltre 180 aziende, accedi a esclusivi percorsi di formazione e scambia best practice con le altre imprese associate.
scopri di più
ENG