Più donne nei cda

Capital
24/02/2018

Gente di Capital

Come si misura la buona governance? Dalla relazione positiva fra attenzione dell’azienda alla diversità e inclusione e buoni risultati ?nanziari. La risposta arriva dall’Osservatorio in Italia sulla composizione dei cda, organizzato da Valore D e dal comitato delle Alumnae In The Boardroom, in collaborazione con Borsa Italiana e con il contributo scientifico del Politecnico di Milano e dell’Università Luiss.
Le donne contribuiscono ad abbassare l’età media (51,8 anni contro i 58,9 anni di media dei colleghi) e a portare pro?li internazionali nelle posizioni di comando.
Per aiutare le manager a entrare in cda e per rispondere alle esigenze dei board, Valore D avvia una nuova classe del programma In The Boardroom, con i partner Egon Zehnder, Ge, Linklaters e con il London Stock Exchange Group. «Oltre a formare obiettivi femminili per i cda, potenzieremo nuove competenze, soprattutto in ambito tecnologico», il proposito di Sandra Mori, presidente di Valore D. La prossima classe, di 40 donne, inizia a maggio.

Associarsi
Entra in un network di oltre 180 aziende, accedi a esclusivi percorsi di formazione e scambia best practice con le altre imprese associate.
scopri di più