L’impegno dei ceo che hanno firmato il Manifesto di Valore D

Monica D'Ascenzo - Il Sole 24 Ore
13/09/2017

Occupazione femminile, eque opportunità di carriera, riduzione delle disparità salariali di genere, investimenti sull’innovazione e valorizzazione del merito. Sono solo alcuni dei principi che hanno ispirato il Manifesto presentato da Valore D ieri e siglato da 160 aziende italiane e multinazionali.
Nove punti che impegnano le singole società, a partire dai vertici manageriali, a creare condizioni più eque per favorire la diversity e far crescere al loro interno i talenti femminili. «Sono molto fiera del risultato ottenuto, ha commentato Sandra Mori, Presidente di Valore D  perché le aziende di valore D hanno riconfermato una volta di più, e in maniera molto concreta ed operativa, quanto la diversità rappresenti un valore per loro e quanto sia importante all’interno della loro organizzazione.
Inoltre il Manifesto si è dimostrato anche un’opportunità di dialogo propositivo e costruttivo con le Istituzioni, che è uno dei pilastri dell’attività di Valore D durante il mio triennio di presidenza. La quasi totalità (88%) delle imprese associate ritiene infatti che l’associazione debba contribuire a migliorare la condizione socio-economica del Paese».

Continua a leggere: Clicca qui

 

Associarsi
Entra in un network di oltre 180 aziende, accedi a esclusivi percorsi di formazione e scambia best practice con le altre imprese associate.
scopri di più
ENG