Il merito vince legando la retribuzione ai risultati

Corriere della Sera
01/12/2018

Come sviluppare e valorizzare il talento? Attrarre i più capaci tutto sommato è la cosa più facile. Alla fine il punto è trattenerli.

Nelle organizzazioni vincenti il talento non è l’eccezione ma è diffuso a tutti i livelli. Il manager non è il detentore unico del sapere e del talento ma colui che ne facilita l’espressione. In aziende che da piramidali sono diventate orizzontali l’obiettivo è creare dinamiche di gruppo positive in cui ciascuno possa portare il proprio talento e vederlo valorizzato.

«Un modo per accelerare il talento? Premiare il merito legando una parte della retribuzione ai risultati. In base a parametri condivisi», propone Alessandro Maggioni, presidente Confcooperative Habitat. Valorizzare il merito va di pari passo con l’inclusione delle diversità. «Delle donne ma non solo», dice Costanza Ramorino, vicepresidente Valore D.

E chi è convinto di lavorare in organizzazioni senza pregiudizi faccia una prova. Conduca una selezione al buio, senza conoscere sesso ed età del candidato. Una prova del nove sempre utile.

Associarsi
Entra in un network di oltre 180 aziende, accedi a esclusivi percorsi di formazione e scambia best practice con le altre imprese associate.
scopri di più
ENG