Della felicità dei collaboratori beneficia anche l’azienda

Corriere della Sera
07/09/2018

Il tema della felicità in azienda è entrato a pieno diritto nelle strategie di gestione del personale. Sarà perché l’erosione del welfare pubblico da un lato e l’allungamento della vita professionale dall’altro hanno contribuito a rendere l’azienda non solo (e non più) «un posto di lavoro», ma un vero eco-sistema socio-economico. Sarà perché, di conseguenza, il confine tra vita lavorativa e privata è sempre più labile e passiamo circa un terzo della vita in ufficio. Sarà perché per attrarre e trattenere i giovani talenti è necessario garantirgli non solo un buon lavoro ma anche un lavoro che li renda felici. Sta di fatto che la felicità, da concetto ad appannaggio esclusivo di scrittori e filosofi, è diventata un tema sempre più attuale anche in ambito economico e gestionale e sempre più ricerche evidenziano una correlazione diretta tra il benessere (la «felicità») del lavoratore e il suo livello di produttività.

Ce lo ricorda Sandra Mori, Presidente di Valore D, con un pezzo sul Corriere della Sera in occasione del Tempo delle Donne.

Scarica il PDF per leggere l’articolo.

Associarsi
Entra in un network di oltre 180 aziende, accedi a esclusivi percorsi di formazione e scambia best practice con le altre imprese associate.
scopri di più
ENG