perché associarsi

X

Far parte di Valore D vuol dire contribuire concretamente alla valorizzazione del talento femminile, promuovere un modello di lavoro moderno e sostenibile e partecipare a un progetto innovativo che unisce le più grandi imprese italiane.

X

LOGIN AREA RISERVATA

Se hai già un account, inserisci i tuoi dati per effettuare il login.

Per scoprire tutti i servizi di Valore D e le modalità di adesione visita la sezione Come Associarsi.

Per contattarci e ricevere maggiori dettagli utilizza il modulo che trovi nella pagina Richiedi Informazioni.

Ricordami

Ricerche

FILTRA PER AUTORE

Alla ricerca della crescita perduta

19/11/2014

- Roberta Marracino - SACE

Tag :

Gender Diversity

È fuor di dubbio che la crescita rimanga una priorità assoluta per l’Europa intera, ma lo è ancor di più per l’Italia.

Dal 2007 al 2013 abbiamo perso 8,5 punti di PIL e il Paese fatica a vedere la fine del tunnel. Negli ultimi anni, il dibattito tecnico-economico e politico si è correttamente concentrato sul rilancio di consumi e investimenti, che rappresentano insieme circa tre quarti del PIL italiano, assegnando tuttavia una priorità secondaria alla terza leva di creazione del reddito nazionale: l’export. Una componente che, al lordo delle importazioni, vale oggi circa il 30% del PIL. Se nei prossimi anni riuscissimo a rafforzare questa componente, intensificando lo sforzo di internazionalizzazione delle imprese Italiane, potremmo recuperare 9 punti di PIL e 1,8 milioni di posti di lavoro. Un impegno alla nostra portata.

Mai come oggi la frontiera è il mondo, rendere l’Italia più internazionale si può e si deve.

Occupazione-Istruzione-Educazione: le trappole nascoste nel percorso delle ragazze verso il lavoro

22/04/2014

- Roberta Marracino - McKinsey & Company

Tag :

Gender Diversity

Leadership Femminile

L’Unione Europea presenta oggi il tasso di disoccupazione giovanile più elevato rispetto a qualsiasi altra area del mondo, se si escludono il Nord Africa e il Medio Oriente, e i cambiamenti indotti dalla crisi economica più lunga e intensa dal secondo dopoguerra a oggi hanno provocato mutamenti radicali e senza precedenti, mettendo a rischio il benessere – e il futuro - di un’intera generazione.

La difficoltà di accesso al mondo del lavoro accumuna i giovani uomini e le giovani donne, ma le ragazze scontano criticità ancor maggiori. Qual è l’origine di questi ostacoli? Quali fattori influenzano la scelta dei loro percorsi formativi? Quanto questi sono allineati alle esigenze del mercato del lavoro? E quanto sono preparate le imprese alla sfida della neutralità di genere sin dal primo inserimento in azienda?

La ricerca di McKinsey & Company – Valore D “Occupazione-Istruzione-Educazione: le trappole nascoste nel persorso delle ragazze verso il lavoro”, presentata il 22 aprile 2014 a Roma in occasione della seconda edizione dell’iniziativa Nuvola Rosa, ideata da Microsoft insieme a 16 partner del mondo pubblico e privato, abbozza alcune possibili risposte.

Risultati e Prospettive della Giornata del Lavoro Agile

14/04/2014

-

Tag :

Flessibilità

Il 6 febbraio 2014, in occasione della Giornata del Lavoro Agile organizzata dal Comune di Milano in collaborazione con Valore D e numerosi altri enti, aziende private piccole e grandi e pubbliche amministrazioni hanno consentito ai loro lavoratori e lavoratrici di svolgere i propri compiti da un posto diverso rispetto alla loro abituale postazione in ufficio. È stata un’opportunità per sperimentare modalità di lavoro alternative e verificarne i vantaggi per i lavoratori e per l’ambiente.

In seguito all’iniziativa è stato prodotto un report, presentato giovedì 3 aprile presso Palazzo Marino, che racconta il progetto, restituisce gli esiti di un’indagine condotta presso lavoratori e lavoratrici “agili” e valuta le prospettive di sviluppo nell’ambito del Piano territoriale degli orari della città di Milano.

Il welfare sussidiario: un vantaggio per aziende e dipendenti

26/04/2013

- Francesca Rizzi, Roberta Marracino, Laura Toia - McKinsey & Company

In un contesto in cui i vincoli di finanza pubblica rappresentano una limitazione a gran parte degli investimenti necessari per la modernizzazione del sistema di welfare, lo sviluppo di soluzioni di welfare sussidiario può essere di grande vantaggio economico per le imprese e di notevole beneficio per i dipendenti che ne usufruiscono. Per la prima volta McKinsey & Company, attraverso una ricerca ad-hoc che è stata presentata a Roma il prossimo 23 aprile al Forum di Valore D, riesce a dare evidenza della domanda di servizi di welfare aziendale e a quantificarne il beneficio economico per gli attori coinvolti.

Un dito tra moglie e marito: quanto incide la famiglia nelle scelte professionali?

10/02/2012

- Valore D, Andrea Ichino, Alberto Alesina

Tag :

Gender Diversity

Leadership Femminile

Sappiamo molto su quello che accade nei posti di lavoro, sappiamo meno su quello che accade in famiglia. 

Con questa ricerca abbiamo voluto rispondere ad alcune domande proprio partendo da questa prospettiva inusuale. In particolare, i compiti familiari (contando anche quelli tipicamente maschili) sono allocati in modo squilibrato all’interno delle famiglie? Che impatto hanno sulle differenze di genere nel mondo del lavoro? Perché esiste uno squilibrio nei compiti familiari? Dipende forse dal potere contrattuale degli uomini di origine storico culturale? O dalle preferenze di donne e uomini?  O e’ la differenza “biologica” relativa che condanna le donne? Se potessimo eliminare questo squilibrio familiare, si ridurrebbero le differenze di genere nel mondo del lavoro e aumenterebbe il benessere collettivo? 

La ricerca è innovativa anche nel metodo perché si basa su domande rivolte a entrambi i membri della coppia, chiedendo a ciascuno di rispondere per se e per il proprio partner. In queto modo le risposte di un partner servono a verificare quelle dell’altro.

Designed by Digital Natives